Pizza e il motivo a quadri.

Siamo seduti su un muretto di pietra. Mi avvolgo più precisamente con un morbido scialle. Per me è il periodo delle prime castagne arrostite. Ci scottiamo le dita per sbucciare il loro guscio. Beviamo il primo vin brulé.


Guardiamo le scene di vita di ogni giorno. Da qualche parte un bambino sta facendo i capricci. Qualcuno sta andando in bicicletta. I tacchi misurano il ritmo sulla superficie di pietra del pavimento.


Dal bar all’angolo arriva il rumore delle tazze appoggiate sulla superficie di marmo del bancone. Il profumo del caffè tenta con il suo aroma. Un sorso d’espresso con una goccia di latte freddo e possiamo andare avanti.

Lungo la strada per casa ci fermiamo in una delle nostre pizzerie preferite. La grande sala alta. Siamo circondati da enormi acquari pieni di pesci colorati. Le pareti sono state riempite di tutti i tipi di ninnoli e foto di famiglia. L’ambiente è rumoroso e allegro. L’atmosfera è famigliare anche se tutti sono sconosciuti.

Ci sediamo ad un tavolo coperto da una tovaglia bianca e rossa a quadri. Adesso è il momento di celebrare il nostro tempo insieme. Le briciole di pizza con l’impasto di spinaci, una macchia di mascarpone con nutella, forse un goccio di vino su questo modello caratteristico di linee che si intersecano formando quadrati.

Il disegno a quadri. All’inizio era un modello semplice composto da due o tre colori. È in circolazione da secoli e proviene dalle isole britanniche.

Il suo nome è tartan, viene chiamato anche scozzese – ed è un tessuto usato per cucire i costumi tradizionali del popolo scozzese. Ad ogni clan appartiene un particolare disegno e un colore

Dopodiché i tessuti con il disegno a quadri arrivano con le navi inglesi a Vichy. Fino agli anni Venti la fantasia vichy , conosciuta anche come  gingham, è diventata la fantasia indispensabile di un guardaroba estivo.

È costituito da piccoli quadrati bianchi e di colore diverso.

Deve il suo posto nel mondo della moda principalmente a Brigitte Bardot, che l’ha amata e si sposò con un vestito a quadretti bianco e rosa.

Fu solo più tardi che questo modello è stato sostituito da strisce da marinaio, di cui potete leggere di più qui.

Inoltre, altre fantasie molto popolari sono:

Mini Check – il classico motivo che somiglia alla fantasia gingham/vichy, ma molto più piccola. Di solito creata da un colore su uno sfondo bianco.

Shepherd’s CheckBorder Tartan – il modello è costituito da compenetrati campi chiari e scuri quadrati, prodotti dalla tessitura obliqua.

Burberry – caratteristico motivo che fa parte della famiglia dei tessuti tartan scozzesi. Motivo a quadri rossi, bianchi e neri su uno sfondo beige.

Houndstoothpied de poule – l’incrocio di strisce verticali ed orizzontali formate da bande diagonali bianche e nere: l’incrocio di queste strisce determina dei quadrati neri intervallati da parti con le bande diagonali. Deve la sua popolarità a Coco Chanel, che ha usato questo modello molto spesso.

Buffalo – la scacchiera formata da una griglia nera con campi rossi oppure bianchi o verdi.

Glenchiamato Principe di Galles  – in onore del re Edoardo VIII che amava portare abiti in questo tessuto. Anche questo rientra nella famiglia dei tessuti tartan scozzesi.

Caratterizzato dall’incrocio di quadri grandi e piccoli. I colori più frequenti sono nero/grigio e bianco.

Argyle – il classico motivo formato da rombi, spesso di due o tre colori diversi, intrecciati con linee bianche. Usato per produrre i calzettoni e i maglioni scozzesi.

Windowpane – è un modello distinto che ricorda il disegno dei riquadri su una finestra. Formato da strisce abbastanza distanziate, che si intersecano ad angolo retto.

Graph check – questo modello è simile a windowpane, ma a differenza da esso i quadretti sono più piccoli e le linee più sottili.

Tattersall – questo motivo è formato da strisce incrociate regolarmente distanziate, di solito di due colori diversi, distribuite su uno sfondo bianco o crema.

Questo modello di stoffa prende il nome dal mercato dei cavalli di Tattersall, dove venivano vendute coperte decorate con questo motivo.

Madras – è un tessuto di cotone leggero con motivo a quadri, utilizzato principalmente per abbigliamento estivo. Il tessuto prende il nome dall’antico nome della città di Chennai, conosciuta col nome di Madras, in India.

Pin check – la fantasia creata da quadretti minuscoli.

Infine, un motivo a scacchiera, fatto di quadrati con le stesse dimensioni. Principalmente di colore bianco e nero.

Se volete trovare più ispirazioni di fantasie a quadretti Vi invito su pinterest.