Le flashcard di moda ovvero c come cardigan.

Già con gli ultimi giorni d’agosto inizio il gioco di tira e molla con l’autunno.
Noi cerchiamo di far finta di non vedere tutti gli inevitabili indizi e le tracce del suo arrivo.
Lui invece persistente o ci butta le foglie sotto i piedi oppure cambia i colori della luce di sera.

Le prime serate fresche e la pelle d’oca non ci permette di dimenticare che ormai è arrivata l’ora di portare qualcosa di più caldo addosso.
A meno che tu non. sia Andrea, l’amico di mio marito, che pure d’inverno giea per le strade con la maglietta a manica corta, ma questa è un’altra storia.
Non resta altro da fare che tirare fuori dall’armadio i maglioni nascosti, le giacche leggere oppure i cappotti.

Oggi vorrei scrivere di un maglione, ma non uno qualsiasi.

C come cardigan, ovvero c come un’aggiunta controversa allo stile di vestirsi.

Sembra un semplice maglione senza colletto, che si apre davanti e che di solito è abbottonato.
Ma abbinato in modo sbagliato potrebbe sembrare un abbinamento adatto alle donne anziane di domenica mattina a messa oppure per un appuntamento con le amiche e un bicchierino di liquore.

Se accompagnato dai vestiti giusti sarà perfetto come un copri abito autunnale oppure può creare uno degli strati per il periodo d’inverno.

Il suo prototipo era usato dagli ufficiali britannici durante la guerra in Crimea. Sono stati comandati da James Brudenell, il settimo conte di Cardigan, da cui il maglione ha preso il nome.


All’inizio era portato solo dagli uomini ed era trattato come parte dell’abito sportivo. Con il passare del tempo hanno iniziato a portarlo anche le donne.

La svolta avvenne nel 1925, quando Coco Chanel presentò un cardigan in jersey beige con la lunghezza che arrivava ai fianchi, rifinito con il bordo a contrasto e decorato con bottoni e piccole tasche.

Oggi, il cardigan può essere utilizzato per molti stili eleganti, casual, sportivi, romantici o rock.

Anche per coloro che partecipano a una festa di addio al nubilato sulle note di Dirty Dancing, perché se guardi il film, non mancano gli abbinamenti con il nostro famoso cardigan.